play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio Centro Idea Live

  • cover play_arrow

    Fabrizio la Monica è il protagonista di Rackonti numero 21 Ronnie Abeille

Musica in primo piano

“La notte in cui ho ucciso Kurt Cobain” di Azzurra D’Agostino | Romanzo – Editrice Il Castoro

todayFebbraio 16, 2024 36

Sfondo
share close

Il 5 aprile ricorre l’anniversario della morte di Kurt Cobain: da allora sono passati 30 anni.
Per l’occasione Azzurra D’Agostino firma un intenso romanzo pienamente calato negli anni Novanta, per raccontare le vicende di tre amici, Frances, Zippo e Liam, alle prese con la loro band, uniti anche e soprattutto da una sconfinata passione per la musica dei Nirvana.
Il romanzo di Azzurra D’Agostino racconta di un’epoca il cui ricordo è indelebile e dalle situazioni che appartengono a tutti, oggi come allora, fatta di  scelte, del superamento di una soglia, del diventare grandi portandosi dietro pezzi più o meno scheggiati di sé e di altri compagni di viaggio, che siano amici di sempre o idoli della propria adolescenza e non solo. Una storia ispirata alle avventure, alle paure e alle passioni della vita reale (che è anche una colonna sonora di oltre 3 ore di musica anni Novanta come da *QRCODE più sotto!).

Il Castoro presenta, dal 27 febbraio in libreria: 

1994-2024: nell’anno del 30° anniversario della scomparsa del leader dei Nirvana

LA NOTTE IN CUI HO UCCISO KURT COBAIN

di Azzurra D’Agostino

Romanzo

Definire se stessi è sempre, anche, perdere qualcosa.

Il sudore dei concerti, l’esplorazione sessuale, l’incertezza del futuro: il viaggio di tre ragazzi alla scoperta della propria identità, inseguendo le tracce, tra centri sociali e vita anni Novanta, di un idolo intramontabile.

Due istantanee degli anni Novanta prima di entrare nella storia di questo romanzo:

Demo, volantini fotocopiati, cabine telefoniche, treni notturni.
E poi due ragazzi e una ragazza con le dita a V davanti all’Hotel Excelsior di Roma: camicie a scacchi di flanella, jeans strappati, sorrisi grandi e misteriosi quanto il pieno di un’adolescenza alla fine di un millennio.

Ci siete? Ecco, bene. Ora entriamoci…

FEBBRAIO 1994 – Frances, capelli corti blu, è arrabbiata e non vuole tradire la sua fiamma: la passione per le parole, la musica e le fotografie. È lei che le scatta, per raccontare questa storia. È innamorata di Kurt Cobain, il leader dei Nirvana. Ma, forse, anche di Zippo e Liam, i componenti dei Pierced, la sua band. Zippo ha fondato con Frances il gruppo. È silenzioso, ma rassicurante. Ama Kurt Cobain? Ama Frances? Ama Liam? Forse tutti e tre. Di sicuro, non ha mai un accendino per le sigarette. Liam, attraente, maledetto, provocatorio. E ambiguo, sempre. Forse per la famiglia facoltosa da cui proviene (che critica, ma sfrutta), o per la maniera irresponsabile con cui vive le sue giornate e le sue storie. Quando scoprono che il loro eroe verrà in Italia in forma privata, i tre decidono di compiere un viaggio per incontrarlo, non nella folla di un concerto ma da vicino, il più vicino possibile. Per potergli stringere la mano, parlare e magari consegnargli una misteriosa lettera.

*QUESTO ROMANZO È ANCHE UNA COLONNA SONORA:

L’AUTRICE:

Foto di Valentina De Felice

AZZURRA D’AGOSTINO è nata e vive in un piccolo paese dell’Appennino tosco-emiliano. È autrice di varie raccolte di poesia e scrive per il teatro sia per adulti che per l’infanzia. Ha pubblicato svariati albi illustrati e romanzi per ragazzi, e un mazzo di carte oracolari basate su poesia e chiromanzia. Oltre a scrivere, guida laboratori di poesia per persone di tutte le età. Questo romanzo raccoglie sensazioni, vite, emozioni che hanno a che fare con l’adolescenza, al di là del millennio in cui la si vive.


Fonte immagine in evidenza: Kurt Cobain | Blogged about here | Sally | Flickr

Scarica questa immagine su: Flickr | Dettagli licenza
Autore: Sally 

Scritto da: Skatèna

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%