play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio Centro Idea Live

  • cover play_arrow

    Massimiliano Montenz

Musica in primo piano

Gli Skiantos ricordano Claudio Lolli, il poeta del Movimento

todayMarzo 28, 2024 38 3

Sfondo
share close

Il 28 marzo 1950 nasceva a Bologna Claudio Lolli, cantautore, scrittore e professore liceale.

Colto, impegnato e raffinato, fu il vero poeta del Movimento. Aveva iniziato a cantare tra i tavoli dell’Osteria delle Dame. Lo scoprì Francesco Guccini che lo trascinò con sé alla Emi.

Nel ’72 uscì il suo primo disco, “Aspettando Godot”, in cui fu inserita la sua canzone del 1966 Borghesia con cui oggi voglio omaggiarlo.

Questo invece il pezzo con cui lo hanno ricordato gli Skiantos sui loro canali social:

Di tutta la brillante produzione di Freak Antoni, mi è sempre rimasto in mente un verso: ‘Ieri non ero nessuno / Oggi sono diventato scemo’. Un verso di folgorante intelligenza, di chiarezza definitiva, che rovescia, nello spazio fulminante di una battuta, tutti i discorsi sulla perdita, e conseguente ricerca, di identità di una generazione di aspiranti sovversivi. Ecco l’identità tanto sospirata: è disgregata, frammentata, ironica nella sua richiesta di tenerezza. È comunque in basso, è verso il basso che bisogna cercarla. Io personalmente ringrazio Freak per avermi aiutato a capire…”.


Fonte immagine in evidenza: https://it.wikipedia.org/wiki/Claudio_Lolli#/media/File:Claudio_Lolli.jpg


 

 

 

Scritto da: Skatèna

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%