play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio Centro Idea Live

  • cover play_arrow

    non smorza' abbassa 28-5-24 Riccardo Mameli

play_arrow

Interviste

ETERE il libro con tutte le Radio di.. Francesco Diasio

todayDicembre 27, 2023 82 5 5

Sfondo
share close
  • cover play_arrow

    ETERE il libro con tutte le Radio di.. Francesco Diasio radiocentroidea


Intervista e podcast a cura della redazione, Silvia Mattioli e Massimiliano Montenz

Due giorni dopo la ns. intervista, Federica Manzitti sul Corsera edizione online scrive che.. a certe latitudini accendere una radio è un atto politico..

Questa è una delle principali domande che abbiamo rivolto al poliedrico Francesco Diasio. Il suo libro coglie la profondità di questo mezzo che il prossimo anno a maggio, compirà 100 anni da quando nel 1924 Guglielmo Marconi fu artefice della nascita. La radio infatti, in tutte le sue forme, riesce ancora oggi ad abbattere barriere e addirittura rimette in collegamento voci (quelle della resistenza o grida di libertà) anche in paesi dove nuove o vecchie dittature impediscono qualsiasi forma di comunicazione. Ma mentre è facile chiudere pagine social o siti di informazione contrari alle politiche dei vari regimi, il mezzo radiofonico, anche grazie a strumentazioni non necessariamente costose, mettono ancora in contatto quelle popolazioni, quelle realtà con tutti coloro che vogliono ascoltare.

Perché c’è anche da dire che non c’è peggior sordo di chi non vuole ascoltare ma il messaggio radiofonico – via ETERE appunto – arriva dove deve arrivare.

Nella storia di Francesco c’è anche la musica prodotta insieme a Federico Carra e Maurizio Catania che insieme anche a Danilo Desideri e Giuliano Lombardo diedero vita all’album Douar Djedid letterlamente nuovo villaggio. All’interno dell’intervista ascoltate i brani.. douar djedid new media e suoni trasmigratori

Un libro tutto da leggere con un’attenzione alle situazioni politiche dei paesi visitati da Francesco Diasio, non ultimo la Palestina che oggi vive una nuova situazione che dopo la strage del 7 ottobre scorso da parte di Hamas, ha innescato una nuova guerra sempre impari fra un Israele la cui politica degli ultimi anni è stata davvero miope e colpevole e il popolo palestinese senza nazione con l’autorità di Abu Mazen che da una parte ha prontamente sconfessato l’operato di Hamas, dall’altra ne subisce l’azione terroristica.

Ma troverete testimonianze e racconti di radio Haiti, Belgrado, Hamman, Tunisi, Repubblica Democratica del Congo, Katanga, Pakistan, Montreal , Il Cairo, Kyrgystan, Giordania, Mauritania, Kurdistan Iracheno.

Questo per dire che i territori nei quali Francesco Diasio ha avuto l’ardire di costruire radio di frontiera, sono tutti territori bisognosi di aiuto sotto il profilo della comunicazione, con l’obiettivo di dare voce a che VOCE non CE l’HA. E proprio per questo sono davvero interessanti i contributi audio/digitali che nel libro sono inclusi in ogni capitolo e che potete ascoltare grazie ai QRCODE presenti.

In ultimo menzione speciale va fatta per i contributi grafici a firma di Gianluca Costantini che fra l’altro dipinge in maniera particolare l’immagine di Francesco Diasio e del suo libro. Edizioni Altraeconomia

Gianluca Costantini lo ricordiamo per le iconografie di Giulio Reggeni e Patrick Zaki che fecero il giro del mondo

Ascoltate il podcast dell’intervista  e scrivete per commenti e richieste a diretta@radiocentroidea.it


Interviste

Rate it
0%