play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio Centro Idea Live

  • cover play_arrow

    La stanza del nonno (superspecialedition) Enrico Di Troia (EDIT)

Guido Bellachioma

Sfondo

Sono nato a Roma nel 1955… lo stesso anno a cui si fa risalire la prima datazione del rock and roll.

Anche per questa coincidenza temporale era inevitabile che la musica mi sconvolgesse l’esistenza. Vivo il mondo delle sette note a 360° e non so bene che lavoro svolga. Giornalista? Preferisco Artigiano della musica.

Alcuni mi definiscono il “Re del Prog” ma in realtà sono un animale onnivoro e digerisco tutto… quasi! Ovviamente odio la musica “plastificata” e se citassi effettivamente ciò che NON mi piace non basterebbe la memoria di tutti i server del World Wide Web

Non credo che il progressive rock sia uno stile puro, fortunatamente vive proprio nelle contaminazioni, che sin dalla fine degli anni 60 hanno rappresentato la vitalità del suo DNA.

Nel corso degli anni ho collaborato con tante realtà editoriali (riviste, quotidiani, radio, tv), organizzato concerti, festival e mostre, prodotto dischi: Sony, De Agostini, Mondadori, Suono, Rockol, RAI, Radio Città Futura, Radio Popolare Roma, Auditorium Parco della Musica, Alpheus/Planet Live Club, BMG, La Repubblica/Editoriale L’Espresso, Radio Città Aperta, Auditorium Conciliazione, Universal, Casa del Jazz, Punto Radio, Radio Rock ecc.

Attualmente sono il direttore della rivista Prog Italia, bimestrale in edicola dal giugno 2015, e realizzo la collana Hard & Heavy per la De Agostini, vinili e fascicoli in edicola.

Con il marchio Progressivamente, sin dal 1977 su Radio Onda Rossa, diffondo le “musiche curiose” fuori dal mainstream.

Inevitabile riprendere a fare radio, amore mai sopito, proprio con Progressivamente, due ore settimanali di “suoni progressivi e dintorni, contaminazioni e orizzonti aperti”. Non solo quello che potete/dovete aspettarvi di ascoltare in una trasmissione di rock progressivo, ma specialmente TUTTO ciò che… NON immaginereste di “trovare” in una trasmissione di rock progressivo!

Rate it

Speaker

0%