play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • cover play_arrow

    Radio Centro Idea Live

  • cover play_arrow

    Massimiliano Montenz

Musica in primo piano

Courtney Love compie 60 anni: “Decidemmo di chiamarci Hole ispirandoci a un verso della Medea di Euripide”

todayLuglio 9, 2024 17 1

Sfondo
share close

Oggi Courtney Love compie 60 anni.

La regina del grunge anni Novanta, divenuta nota al grande pubblico non solo in quanto leader delle Hole, la band antesignana del movimento «riot grrrl», ma soprattutto per essere stata la moglie di Kurt Cobain, il compianto frontman dei Nirvana, è nata  il 9 luglio 1964 a San Francisco da un’affermata psicoterapeuta e da un editore ed ex road manager dei Grateful Dead.

Quando i suoi divorziarono, la madre accusò il padre di aver drogato la piccola Courtney con dell’LSD (dei suoi rapporti con il padre l’artista ha sempre parlato in termini non positivi).

In seguito andò a vivere con la madre in una comunità hippie in Oregon, dove crebbe con un’educazione non convenzionale.

A nove anni le venne diagnosticata la sindrome di Asperger.

La complessa situazione familiare e i problemi psicologici resero l’adolescenza di Courtney molto turbolenta.

Tra le sue prime fisse musicali, Patti SmithThe Runaways Pretenders.

Cominciò a lavorare come spogliarellista e anche come dj.

Nel 1988 pubblicò questo annuncio su una rivista musicale locale:

«Voglio formare una band. Le mie influenze sono i Big Black, Sonic Youth e Fleetwood Mac.»

Poco dopo, con il chitarrista Eric Erlandson, la bassista Lisa Roberts e la batterista Caroline Rue formò le Hole, il cui nome è ispirato a un verso tratto dalla tragedia Medea di Euripide.

Nel novembre del 1990 le Hole aprirono un concerto dei Sonic Youth al Whisky a Go Go di Los Angeles, dove Courtney conobbe Kim Gordon, la quale accettò di produrre l’imminente primo album della sua band, Pretty on the Inside (Caroline Records, 1991).

Le Hole partirono in tour per l’Europa con i Mudhoney e poi aprirono negli USA per gli Smashing Pumpkins (Courtney ebbe anche una relazione con Billy Corgan).

La sua storia d’amore con Kurt Cobain divenne di dominio pubblico nel 1991. I due si sposarono alle Hawaii nel febbraio dell’anno successivo, e in agosto nacque a Los Angeles Frances Bean.

Live Through This, l’album che proiettò le Hole nell’olimpo dell’alternative rock nel 1994, uscì in un periodo segnato da due tragedie. In poco tempo morirono, infatti, sia Kurt Cobain, suicidatosi con un colpo di fucile, che la bassista delle Hole, Kristen Pfaff, stroncata da un’overdose di eroina.

Trainato dal singolo Violet, il disco ottenne un grande successo di critica e pubblico, ed è tuttora annoverato tra i più significativi del rock anni Novanta.


Fonte immagine in evidenza: https://commons.wikimedia.org/wiki/File:Life_Ball_2014_red_carpet_084_Courtney_Love.jpg


 

Scritto da: Skatèna

Rate it

Commenti post (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

0%